small business concept diagram hand drawing on blackboard
Antonio Vendito novembre 15, 2016 Nessun commento

Da giovane mi sono spesso trovato nella situazione di sentirmi dire da persone più avanti negli anni come il lavorare per una grossa impresa significasse stipendio più alto, benefici e soddisfazioni. Dopo 10 anni di esperienza alla direzione di una piccola azienda con quasi 50 dipendenti, mi è evidente che lavorare per la piccola impresa abbia più benefici che non il lavorare in compagnie di maggiori dimensioni.
Mi stupisce sempre sentire quante persone siano in realtà poco soddisfatte della loro carriera presso i grandi nomi. Di seguito, dunque, espongo la mia opinione riguardo al perchè il lavorare per una piccola impresa sia più vantaggioso:

• Ambiente amichevole e non competitivo
Molte piccole imprese offrono un ambiente amichevole e familiare in cui lavorare, nel quale i dipendenti si conoscono vicendevolmente e lavorano in sinergia per raggiungere l’obiettivo dell’azienda. Conoscendosi l’un l’altro, lavorano più a stretto contatto e si riduce la possibilità che si creino tensioni competitive.

• Vedrai il tuo lavoro fare la differenza in tempo reale
Talvolta, lavorare per una granda impresa fa quasi sentire come, non importa quanto sia stato lo sforzo o la crescita professionale, la soddisfazione o il riconoscimento non andranno mai di pari passo. In un’azienda più limitata per dimensione, il tuo lavoro fa davvero la differenza, e battere la fiacca è impossibile. Un altro elemento da considerarsi quello dei giochi politici di un’impresa, che cresce di peso mano a mano che questa si espande.A tal proposito, molte persone non amano confrontarsi con una situazione in cui la politica diventa più rilevante dell’efficienza e/o del lavorare in squadra, a beneficio della propria carriera.

• Lavorerai a stretto contatto con l’esecutivo
La stragrande maggioranza delle grandi imprese si basa su una gerarchia decisionale ben stabilita ed impossibile da schivare. Nella piccola impresa si lavora a contatto con chi detiene il potere decisionale all’interno dell’azienza, con grandi vantaggi per il proprio apprendimento. Questo offre punti a favore anche in altri ambiti, ad esempio:

• Più facilità ad essere ascoltati
Contrariamente a grandi aziende, lavorerai più a stretto contatto col potere esecutivo e le possibilità che la tua opinione venga ascoltata crescono. Questo anche per effetto del processo comunicativo dell’azienda, che nelle piccole imprese è assai più semplificato: se non sei d’accordo con una decisione, bussa all’ufficio del capo.

• Si può contribuire a nuove idee
Nella piccola impresa, la possibilità di contribuire con nuove idee che ti abbiano visto partecipe è più alta rispetto alla possibilità che ciò avvenga, invece, in una grande azienda. Inoltre, la piccola impresa è solitamente più malleabile e si adatta più velocemente e facilmente alle nuove iniziative, creando uno scenario ideale per coloro in attesa dell’occasione giusta per esporre sotto i riflettori le proprie grandi idee.

• Facile partecipare e contribuire a quasi tutte le decisioni prese dalla compagnia
Questo è un altro dei vantaggi del lavorare a stretto contatto col dirigente. Se desideri lavorare in una piccola impresa, dovrai essere a disposizione per partecipare e condividere le tue opinioni, per aiutare chi prende le decisioni ma anche il resto del tuo team. Anche nel momento in cui si parli di un argomento non necessariamente nel tuo ambito di specializzazione, una buona direzione ascolta quanti più pareri possibile prima di prendere una decisione. Il tuo contributo all’azienda è molto importante, ma sarà l’essere propositivi e far sentire la propria voce l’elemento che farà la differenza.

• Si può cambiare facilmente ruolo e sviluppare il proprio curriculum
Forse ti chiederai “E cosa ne viene a me ed in che modo ciò beneficerà la mia carriera?”. La maggior parte di chi dirige una piccola impresa comprende il bisogno di lasciare che i propri dipendenti ricoprano ruoli di loro gradimento. Non dovrebbero esistere ragioni che impediscano ad un dipendente di cambiare ruolo nel momento in cui la persona lo richieda. Se la posizione fosse disponibile, è bene assicurarsi di invitare anche altri dipendenti a candidarsi. E’ più semplice e facile cambiare ruolo all’interno di una piccola impresa.

• Capirai l’importanza misurare la redditività
La maggior parte dei dipendenti di una piccola impresa impara velocemente a a redigere un bilancio mensile di costi e ricavi così come anche un bilancio del flusso di cassa (cash flow), pe tenere aggiornato anche il rapporto di performance finanziaria dell’azienza. Il calcolo è molto semplice: si paragona il denaro ricavato con quello erogato in costi e spese. La contabilità creativa, tipica delle più grandi aziende, non ha spazio nella piccola impresa. In un’azienda di dimensioni ridotte è impossibile truccare il rendimento della ditta per renderlo positivo anche quando questo non lo è stato. Si tratta di un tipico stratagemma dalle grandi compagnie.

• Avere un’idea chiara e realistica di come mandare avanti un’ impresa
Molti dei dipendenti di una grande azienda sanno esattamente quale compito devono portare a termine in linea con le direttive del proprio dipartimento e non hanno tuttavia idea di come si mandi avanti un’intera azienda. Lavorare per una piccola impresa offre un quadro esatto di come gestire un business, illustrando più da vicino come i diversi dipartimenti operino in sinergia ed abbiano bisogno ciascuno dell’altro. E’ molto raro che si venga a creare competizione tra dipartimenti all’interno di una piccola impresa. Al contrario, lavorando per nomi più grandi, alcuni dipartimenti possono tavolta sentirsi più importanti di altri, creando di conseguenza un’atmosfera di lavoro negativa che influenza tutti i dipendenti coinvolti.

E’ importante fare anche presente che lavorare per una grande azienda beneficerà il tuo curriculum e ti aprirà nuove porte. Tuttavia, è bene ricordare che la carriera da intraprendersi in tal senso soffrirà di un cammino più rigido e difficile, se confrontato con quello nella piccola impresa. Il primo, infatti potrebbe generare, sul lungo termine, frustrazioni dovute all’impossibilità di crescere all’interno del gruppo per cui si lavora. Esistono comunque altri vantaggi nel lavorare per una grande azienda, ma ne parleremo più in profondità in un altro articolo.