budgetPrimavera
Antonio Vendito aprile 6, 2017 Nessun commento

Il giorno 8 marzo 2017, il ministro delle finanze inglese Phillip Hammond ha consegnato il suo primo ed ultimo bilancio di previsione primaverile (dall’anno prossimo il governo produrrà un solo budget all’anno che cadrà nel periodo autunnale).

Il bilancio di primavera è apparso più corto rispetto ai precedenti, con sole 28 voci. Phillip Hammond ha stracciato il manifesto conservatore (consegnato da David Cameron nel 2015) che prometteva di non incrementare imposte quali l’assicurazione nazionale, l’imposta sui redditi e quella sul valore aggiunto per i 5 anni successivi e di toccare quota 2.5 milioni di lavoratori autonomi  con un incremento del contributo assicurazione nazionale (NIC4) dal 9 all’11% nei due anni a seguire (seppur l’assicurazione nazionale 2 a contributo fisso sarebbe stata eliminata). Tuttavia, il 15/03/2017 Phillip Hammond cancellato l’aumento proposto alla NIC4 per tutti i liberi professionisti.

Il ministro ha anche colpito i piccoli imprenditori ed ha diminuito lo sgravio fiscale sui dividendi d’impresa da £5000 a £2000 – trattasi dei dividendi distribuibili senza imposta. Gli introiti da questa manovra saranno utilizzati nel settore dell’assistenza sociale per adulti.

Così il ministro: “Mentre ci apprestiamo ad iniziare i negoziati per l’uscita dall’UE, questo budget porta avanti il piano per preparare il Regno Unito ad un futuro più brillante” ed anche: “Stiamo mettendo le basi di un paese più forte, giusto e più globale”.

Dopo aver letto il bilancio un paio di volte ho realizzato come non vi fosse un passaggio attinente alla Brexit e come questa possa influenzare l’economia. Mancante è anche una descrizione di quale sarà l’impatto sul mercato dell’uscita dall’UE ed il mercato unico. Di fatto, le parole “Europa” ed “Europeo” compaiono appena un paio di volte in tutto il testo.

 

Di seguito i 23 punti del budget, che condivido con voi:

  • Previsione di crescita: l’ufficio alla crescita responsabile si aspetta che l’economia cresca del 2% quest’anno, rispetto all’1,4% previsto.
  • Prestito pubblico: i prestiti al settore pubblico sono impostati a £51.7bn netti, di meno rispetto ai £68.2 precedentemente attesi
  • Taglio agli sgravi sui dividendi d’impresa: Lo sgravio sui dividendi per manager ed azionisti privati scende da 5000 a 2000 sterline dall’Aprile del 2018.
  • Aumento NIC per liberi professionisti: l’NIC per liberi professionisti aumenterà all’11% per profitti superiori alle 8060 sterline a partire dal 2019. Mozione bocciata alla camera dei comuni.
  • Imposte alle imprese: pub con un valore imponibile sotto £100000 riceveranno un ulteriore sgravio di £1000 sulle imposte.
  • Iniezione monetaria di £2bn agli adulti: l’assistenza sociale godrà di un ulteriore boost di 2bn in Inghilterra per i prossimi 3 anni.
  • Fondi per le scuole pubbliche e costi di spostamento: verranno stanziati fondi per 100 nuove scuole, incluse scuole speciali per matematica e verrà esteso il supporto a quei minori meno abbienti che debbano raggiungere scuole a carattere selettivo o professionali, da chiamarsi “T-Level”.
  • 25% di tasse per bonifici pensionistici esteri: coloro i quali pianificano di fruire della pensione in un paese estero compatibile con lo schema pensionistico britannico dovranno fare i conti con 25% di tasse aggiuntive.
  • Gli obiettivi di secessione Brexit non verranno raggiunti.
  • Crediti d’imposta: in futuro Le famiglie potranno solamente richiedere sgravi per i primi due figli. Valido a partire dal mese di Aprile 2017.
  • Accise sulla benzina bloccate per un altro anno.
  • Alcool: 2 pence su una pinta di birra, 1 pence su una pinta di sidro, 36 su una bottiglia di whisky, 32 su una bottiglia di gin.
  • Trasporti: 90 milioni di sterline al nord e 23 alle Midlands per risolvere gli ingorghi stradali.
  • Donne: 20 milioni di sterline per la campagna contro la violenza sulle donne e ragazze. 5 milioni per celebrare il centenario del diritto di voto alle donne.
  • Tassa sullo zucchero: fino a 24 centesimi per litro di bevanda zuccherata ad alto contenuto di zucchero.
  • Gli ospedali riceveranno 325 milioni da stanziarsi per la modernizzazione delle strutture, più 100 milioni per velocizzare i servizi di pronto soccorso.
  • L’inflazione è salita al 2,4% quest’anno, prima di scendere nuovamente al 2%.
  • Giro di vite sull’evasione fiscale che si crede porterà 820 milioni di sterline nelle casse inglesi.
  • Trasporto gratuito per i minori recantisi a scuole secondarie con un pasto gratuito.
  • Chiamate da cellulari effettuate al di fuori dell’Unionen Europea saranno per la prima volta tassate al 20% di VAT.
  • Il premio assicurativo per i motoveicoli salirà del 10% -andando a costare in media £50 in più ad ogni guidatore.
  • Giro di vite sulle clausole nascoste nelle condizioni contrattuali.
  • Piano per trasferire le tasse in digitale rimandato: i contribuenti che teoricamente avrebbero dovuto presentare dichiarazione trimestrale on line dovranno iscriversi a Making Tax Digital (MTD) solo nell’Aprile 2019 (se gli introiti fossero superiori alla soglia di reddito imponibile).